NELLY WEBER PRESENTA I VINI DI ELISABETTA FORADORI

Un evento che aspettavamo da tempo

Un imperdibile degustazione guidata da Nelly Weber, factotum dell'azienda Foradori che ha affascinato i presenti con il racconto dell'azienda e dei suoi vini

 

Lavorare con la natura affina la capacità di sentire, rende partecipi lo spirito e le abitudini del contadino, porta alla comprensione profonda dei processi vitali. Alla dimensione più concreta del fare si affianca una dimensione diversa che si allontana dall’aspetto materialistico e si arricchisce di una dimensione più spirituale.
Scopriamo allora una natura diversa fatta di macrocosmi e microcosmi, pulsante di vita ed espressione di molteplicità mai banale. È questa la natura che invita a porsi in ascolto e a considerare ogni gesto agricolo non come fine a se stesso ma partecipe di un ciclo completo.
Un paesaggio agrario ricco di diversità è un grande valore che va protetto, curato, raccontato e ricostruito.
E così abbiamo piantato siepi attorno alle vigne e vecchie varietà di frutta, cercato di reintrodurre animali, curato il manto erboso dell’interfilare seminando molte erbe diverse.
Si sono moltiplicate le farfalle, gli insetti e gli uccelli. Pur vivendo in un’area ad agricoltura intensiva come il Trentino la natura ha reagito e quasi ringraziato.


  • Incrocio Manzoni Fontanasanta 2012 e 2010
  • Nosiola Fontanasanta 2011 e 2009
  • Teroldego 2011 e 2009
  • Vigneto Sgarzon 2011 e 2010
  • Vigneto Morei 2011
  • Granato 2010 e 2007
Print
0 Commenti

Categorie: Le News, Le DegustazioniNumero di visite: 3094

Tags: degustazioneforadoritrentino