VINO ROSSO E NOCI, ECCO LA DIETA SALVA MEMORIA

Una bella insalata condita con olio extravergine d'oliva, un po' di vino rosso, qualche noce o nocciola e un bel caffè.



Una bella insalata condita con olio extravergine d'oliva, un po' di vino rosso, qualche noce o nocciola e un bel caffè. È questa la ricetta tutta mediterranea per avere un cervello sempre giovane e in forma, stando ai risultati di uno studio spagnolo su anziani ad alto rischio cardiovascolare: la dieta mediterranea e soprattutto alcuni alimenti che la caratterizzano sono infatti in grado di ridurre il rischio di deficit cognitivi e Alzheimer, migliorando memoria e capacità cerebrali. Lo segnalano i geriatri della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG), secondo cui gli antiossidanti e soprattutto i polifenoli contenuti in olio, vino, caffè e noci sono gli alleati più preziosi per mantenere il cervello sano molto a lungo. Grazie a una prevenzione basata sulla dieta, spiegano gli esperti, si potrebbero ridurre gli enormi costi correlati all'Alzheimer, che nel nostro Paese riguarda oltre il 3.5% della popolazione con un numero di casi attesi annui  di circa 500mila casi e che hanno un costo annuo di  oltre 30 miliardi di euro fra costi sociali e sanitari.

Lo studio PREDIMED (PREvencion con DIeta MEDiterranea), appena pubblicato sul Journal Alzheimer Deseases è stato condotto da ricercatori spagnoli dell'università di Barcellona su circa 450 uomini e donne fra i 55 e gli 80 anni, tutti ad alto rischio cardiovascolare.

 

Tratto da Salute24,  il Sole24Ore.com

Print
0 Commenti

Categorie: vino e salute, vino, rossiNumero di visite: 2741

Tags: